al LAGO DI VIANA dal COLLE PIAN FUIM passando dai Monti MARMOTTERE e CIRIUNDA

Statistics

1,224

m

1,224

m

15

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Difficult

Description

Tornetti di Viù è un piccolo abitato, situato in una conca ampia e solare tra immensi prati a pascolo e faggi ad un’altitudine già decisamente montana che supera i 1.000m., esattamente 1.172m. La bacheca sita nel parcheggio di partenza presenta molto bene il paese, che già a fine 1700, vantava di essere una località di villeggiatura rinomata, ma anche meta di turismo sportivo, che all’epoca non si chiamava ancora “outdoor”, ma tra passeggiate a piedi, arrampicata e mountain bike, ancora oggi è sicuramente molto ambita e conosciuta, oltre al tradizionale turismo più godereccio e statico. Il toponimo pare derivi da “torno” ovvero “altura tondeggiante o circolo formante la testata di una valle” cita il dizionario di Olivieri Dante. Senza possibilità di errore, ci si inerpica per la sinuosa salita asfaltata verso monte in direzione del Colle di Pian Fuim, verso Alpe Bianca. Cercando di ignorare lo scheletro di un ecomostro che sarebbe dovuto diventare una struttura a contorno degli impianti sciistici creati anche qua in visione pionerestica, la strada diventa finalmente sterrata e si entra nel vivo delle ruote grasse in azione. La pendenza non è mai troppo accentuata e guadagna quota in progressione, fino al Colle di Pian Fuim a quota 1.999m.

e non 2.000 ! Lasciando sulla destra il gruppo roccioso di Rocca Moross, si percorre la cresta erbosa, anche sentiero 132A.

Si raggiungono nell’ordine il monte Marmottere – 2.189m.

più panettonato tra cespugli di mirtilli e rododendri, roccioso solo sulla punta. Scesi al Colle Marmottere, il sentiero assume un’altra numerazione, rispetto alla precedente, diventando solo 132. Si risale verso il monte Ciriunda – 2.242 m.

, terreno di pascolo in quota per le mucche degli allevatori locali ed ottimo punto di vista panoramico ! Più roccioso il proseguimento, rispetto al precedente, si scende al Lago di Viana, a vista non distante, nella piccola conca sotto il Ciarm del Prete.