Itinerario senza grandi dislivelli, ma che offre la possibilità di divertirsi, sia in salita sia in discesa, lungo le “sterrate” che costeggiano i due fianchi della Valle di Pezzo.

Statistics

570

m

571

m

15

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Moderate

Description

Partendo da Ponte di Legno, raggiungere il centro della frazione Precasaglio e imboccare Via S.

Rocco girando bruscamente a sinistra.

Al termine dell’abitato, proseguendo lungo i saliscendi della “via Karolingia”, può iniziare l’itinerario off-road vero e proprio.

Raggiunta la strada militare di Sommalbosco, risalirla fino al terzo tornante e, al bivio, proseguire a destra verso Arsen, bellissima radura a quota 1.574 mt dominante la conca di Ponte di Legno.

Continuare a mantenere la destra e, giunti in prossimità dell’ultima baita, proseguire facendo molta attenzione alla successiva ripida discesa (ai meno abili è consigliabile affrontarla a piedi).

Terminato il tratto ripido, imboccare la strada che oltrepassa Val Avèrta e scende fino a Precasaglio.

Non è improbabile in questo tratto incontrare qualche capriolo.

Arrivati sulla strada asfaltata, percorrerla sino al Ponte di Buoi, dove si oltrepassa la statale del Gavia e si prosegue dritti lungo la “strada vecchia di Pezzo”.

Dopo tre tornanti su facile sterrato si raggiunge la parte bassa del paese e, al quadrivio, si continua a destra in leggera discesa fino ad attraversare il torrente Arcanello.

I successivi 2 km di strada pianeggiante consentono ai più stanchi di riposare e ai più allenati di sfruttare i rapporti più duri.

Giunti alle case di Talas, scendere a destra verso i prati e imboccare il sentiero contrassegnato dal segnavia C.A.I.

n° 2.

Affrontando prudentemente la ripida discesa (è facile incontrare escursionisti che risalgono il sentiero) si raggiunge di nuovo Ponte di Legno.