Itinerario lungo e impegnativo sul piano fisico. La salita del versante sud del Petit Tournalin richiede attenzione soprattutto in discesa a causa del terreno sdrucciolevole in alcuni tratti.

Statistics

6 - 7

hrs

1,597

m

1,597

m

31

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Difficult

Description

Partiti da Mandriou, attraverso l'Alpe Mezan e i colli di Vascoccia e de Nana siamo saliti per errore alla spalla est-nord-est del Bec Trecare (130 metri di dislivello e 1 ora di marcia in più).

Tornati sui nostri passi abbiamo preso la traccia giusta (D3) in direzione nord.

Sulla roccia segnavia posta poco prima del Col de Nana nessuna indicazione di nomi, solo i numeri delle vie.

Seguendo ometti e tacche gialle abbiamo raggiunto il Petit Tournalin per il versante sud.

In discesa, per evitare di tornare al Col de Nana e decidendo di compiere un anello completo, abbiamo effettuato un traverso sopra le bastionate rocciose che scendono a balze scoscese sull'altopiano del Rifugio Gran Tournalin e raggiunto il sentiero ci siamo portati sullo sterrato che con ampie svolte e tornanti scende a Saint-Jacques.

Ad un bivio dopo l'Alpe di Nana Inferiore e chiedendo informazioni ad un biker, abbiamo preso un sentiero che si addentrava nel bosco con direzione sud-est.

Contornando le falde orientali del Monte Facciabella, attraverso l'Alpeggio la Varda e le indicazioni del margaro abbiamo superato una fitta pineta e accompagnandoci ad un grazioso rio per lungo tratto parallelo al sentiero siamo sbucati nell'ampia radura dell'Alpe Mezan.

Da qui, evitando per miracolo un'inquietante e maleodorante irrigazione aerea di liquidi di natura bovina, collocata con leggerezza sul sentiero destinato agli escursionisti, abbiamo chiuso l'anello tornando a Mandriou.

Gita lunga a prescindere dall'errore che abbiamo commesso e che chi ha costretto ad una marcia totale di 10 ore.

Panorama stupendo con quasi tutti i 4000 valdostani a farci compagnia.

Escursione consigliatissima a patto di avere una preparazione fisica superiore alla media.