Seguendo il sentiero 6 svalichiamo in val di Scalve, dove scendiamo e risaliamo sul versante opposto

Statistics

5 - 6

hrs

967

m

703

m

30

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Moderate

Description

Il sentiero 6 fin da subito è pressochè invisibile, si riesce a seguiro solo grazie a paletti in legno piantati ogni 100 m.

Sotto il passo Ezendola imbocchiamo una larga mulattiera costruita da pochi giorni che ci porta in fretta al passo del Lifretto e alle malghe di Vai Piane.

Da qui il sentiero torna ad essere poco battuto e scivoloso causa erba e fango (rimane anche abbastanza esposto).

Si raggiunge il passo di Valzellazzo dove pranziamo al bivacco, da qui scendiamo rapidamente al rifugio Cimon della Bagozza.

Proseguiamo lungo la strada asfaltata fino ad incrociare sulla destra una strada sterrata che in breve ci fa prendere quota in mezzo a qualche malga.

Piantiamo la tenda in prossimità delle ex miniere di ferro.