Salita impegnativa al Monte Ceremont che domina i laghi delle Serraia e delle Piazze sull'altopiano di Pinè.

Statistics

1,215

m

1,221

m

10

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Difficult

Description

Partendo dal centro abitato di Madrano ci si dirige verso il lago di Canzolino.

Da qui si inizia a salire su strada statale SP66 per circa 500 metri fino a quando sulla sinistra non si trovano le indicazioni per il Buss.

La salita di 1 km è impegnativa e ci conduce ad una chiesetta dove è possibile ammirare un bel panorama con Pergine Valsugana e il lago di Caldonazzo.

Si continua a salire seguendo il Mesotrekking attraverso le frazioni Guarda e Puel addentrandosi nel bosco in un misto di cemento e sterrato si arriva al Biotopo Laghestel.

Usciti dalla vegetazione ci si ricollega alla statale e qui ci sono diverse strade per raggiungere Baselga di Pinè.

Persolamente ho intrapreso quella che passando da Miola costeggia il Lago Della Serraia a sud per poi risalire i paesi di Ricaldo e Sternigo.

Qui inizia la salita tosta che porta al "passo" Le Palù ancora in asfalto ma con qulche muro a volte proibitivo( 1.85 km- Pendenza media 6.6 %).

Succesivamente sulla destra inizia lo sterrato che porta al punto panoramico del Ceramònt ( ci sono molti alberi in mezzo e la vista è ostruita).

L'ascesa è resa difficile dal terreno sdrucciolevole e comunque anche dalla pendenza (media 7.78%- 3.22 km).

Il ritorno fino a Sternigo è lo stesso mentre arrivati a Baselga però si segue la statale SP83 che ci riporta più velocemente al nostro punto di partenza( si passano i paesi di Tresilla e Nogarè).