ALTA VIA 1 ADAMELLO

Statistics

1

day +

6,329

m

6,544

m

27

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Severe

Description

85 km immersi nella natura del Parco Adamello Il Sentiero Numero 1 - Alta Via dell’Adamello è il principale itinerario escursionistico adamellino da percorrere in più tappe, per una lunghezza totale di circa 85 km: dalla stazione ferroviaria Trenord di Breno, sino a quella di Edolo dove poter prendere il treno e rientrare a Breno (o viceversa). La lunghezza di ogni tappa va dalle 4 alle 8 ore ed il percorso di snoda tra i 350 ed i 3.000 metri di quota. I bellissimi territori attraversati, di indiscussa eccellenza ambientale e paesaggistica, offrono numerosi stimoli: in corrispondenza di ogni rifugio è possibile divagare dal percorso principale per effettuare ulteriori esplorazioni nei dintorni o interrompere il trekking e scendere a valle in poche ore di cammino.

Il Sentiero Numero 1 - Alta Via dell’Adamello, insieme all’area di Pian di Neve sul Monte Adamello, tra il 1915 e il 1918 è stato teatro di alcune vicende della Prima Guerra Mondiale, che a queste altitudini venne ribattezzata Guerra Bianca.

I rifugi che si incontrano sul percorso sono punti di appoggio logistici, ma anche punti di informazione sul posto, utili per ottenere suggerimenti sulle cose da fare e da vedere nelle vicinanze. Questo percorso può anche diventare l’occasione per allungare la permanenza sul posto e approfondire la conoscenza del territorio.

Gli stimoli non mancano: in corrispondenza di ogni tappa, da ogni rifugio, è possibile divagare dal percorso principale per escursioni a breve - medio raggio nei dintorni e apprezzare gli aspetti ambientali della zona o per ascensioni anche alpinistiche.

Il percorso può comunque essere fruito anche a tappe, in escursioni di breve durata, dal momento che da ogni vallata principale esistono sentieri di accesso e collegamento con i fondovalle.

Un consiglio sempre valido è informarsi presso i rifugi di riferimento circa le condizioni di accessibilità del percorso e l’accessibilità dei fondovalle con i mezzi di trasporto privati, oltre alle eventuali possibilità di trasporto pubblico.