.

Statistics

3 - 4

hrs

1,156

m

100

m

17

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Moderate

Description

Dislivello (m) 1059 Quota partenza (m) 1676 Quota max/vetta (m) 2735 Esposizione Varie Grado E Note Il Bivacco San Camillo si trova su un dosso roccioso a breve distanza dall'invaso del Lago della Rossa.

L'accesso è molto comodo , bisogna però essere un po' allenati vista la lunghezza del tragitto (circa 19 Km a/r).

L'ambiente è di alta montagna: a far da corona al lago ci sono la Croce Rossa 3566 m, la Punta Arnas 3560 m e la Punta Maria 3302 m.

La struttura è confortevole con sedici posti e illuminazione elettrica. Avvicinamento Da Lanzo seguire le indicazioni per la valle di Viù.

Oltrepassare i paesi di Viù e Lemie per salire a Usseglio.

Dopo il complesso della parrocchiale e il cimitero si arriva alla fraz.

Villaretto e appena prima di un ristorante prendere a destra una carrozzabile asfaltata.

Un paio di tornanti e si arriva alla borgata di Castello.

Si prosegue sulla strada che è privata ma con transito consentito fino al Pian Sulè.

La strada si inoltra nel vallone d'Arnas.

Supera la chiesetta di S.

Anna e lascia a sinistra il sentiero per il rifugio Cibrario.

Ancora un paio di svolte e si arriva ad uno slargo dove nei pressi c'è la sbarra (sempre chiusa). Descrizione Superare la sbarra e proseguire lungo la carrozzabile con l’asfalto che termina nei pressi dei ruderi dell’Alpe Bessanetto 2081 m. Si continua su sterrato con pendenza più moderata e si arriva ad una galleria che va oltrepassata.

La galleria è rettilinea e al centro c’è un cancello generalmente aperto.

Se chiuso si trova uno strettissimo passaggio pedonale sulla sinistra.

Superata la galleria, dopo ancora un paio di tornanti si arriva agli impianti del Lago dietro la Torre 2366 m. Si lascia a destra un lungo edificio e attraversato un piazzale si sale lungo un sentiero (segni) che sbuca nuovamente sulla sterrata.

Si prosegue nell’ampio vallone quasi pianeggiante fino ad un grosso masso a sinistra (segnalazione) dove occorre salire prendendo il ripido sentiero che con varie svolte porta al Lago della Rossa. Arrivati alla diga la si percorre, si sale sulle rocce dopo l’edificio dei custodi e in breve si raggiunge la cappella dedicata a San Camillo e poco dopo a destra il bivacco.