Cigòt e Laghi di Sopranes, lungo anello da Velloi

Statistics

7 - 8

hrs

1,873

m

1,872

m

25

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Moderate

Description

Potrete trovare il video di questa escursione sul mio canale "Rock The Mountain" su YouTube, a questo link: https://youtu.be/Xky9jDf-jk8 Ero salito tanti anni fa sul Tschigat con gli amici Cristian e Massimo, ma con Evelyn non ci ero mai andato, così organizziamo ! Scambio qualche messaggio la sera prima con il nostro iscritto Rew, che ci spiega dove salire in auto per evitare la funivia e siamo pronti. Ci dirigiamo verso Lagundo in Val Venosta e saliamo oltre la frazione di Velloi, le coordinate del parcheggio sono: 46°42'06.6" N 11°06' 14,5" E Ci teniamo sul sentiero 26 ed entriamo nel bosco in direzione Rifugio del Valico, qui dobbiamo stare attenti a non dirigerci verso il Rifugio Lodner, perché il cartello col segnavia 7 è sul retro del rifugio. Ora la direzione, è quella che ci porterà al Passo del valico: il sentiero è davvero in piedi ! Certi punti sono attrezzati con delle catene che credo siano utili soprattutto per chi decidesse di scendere da questa parte. Al Passo facciamo una breve pausa e da qui inizia una vallata infinitamente bella, con il Lago Lungo di sfondo. Vediamo anche la punta del Tschigát, non è vicinissima...meglio andare ! Costeggiamo il Lago Lungo prima ed il Lago di Latte poi ed a questo punto stiamo attenti a prendere la direzione del camino (su di un sasso vi è la scritta Kamin) in alternativa avremo potuto salire verso il bivacco, ma l' idea è di scendere da quella parte ! Entriamo nel camino che non è niente di troppo complicato, la traccia è molto evidente. Sbuchiamo con di fronte Lodner e La Grande Bianca ...

stupende, ma altrettanto stupenda è la nostra cima, ormai molto vicina, ci sono ancora dei piccoli passaggi tra le roccette per giungere alla croce ! Dopo il volo col drone, 4 chiacchiere in vetta, riprendiamo la nostra marcia sul versante opposto, in direzione del Passo di Lazins. Anche la discesa da questa parte è attrezzata, su di un terreno forse più friabile.

Da qui comunque girarsi e guardare il Cigot è uno spettacolo ! Raggiunto il Passo di Lazins, noi puntiamo in direzione del Bivacco ( sentiero 7) , le pendenze sono tranquille e la vallata è un' opera d' arte ! Una volta al bivacco decido di fare un altro volo di drone e poi riprendiamo la discesa da quello che scopriamo essere il Passo di Latte che rimanda direttamente ai laghi sottostanti, tramite un sentiero attrezzato. Una volta ai laghi, al bivio ci teniamo sul 22 che ci porterà alla Oberkaser Alm e da qui risaliremo prendendo il 25B alla Forcella Taufen, per ridiscendere verso la Lettera Alm e quindi raggiungere il parcheggio con l' auto. Giro pazzesco per un' infinità di cose, ma prima fra tutte la bellezza del paesaggio !