AI CONFINI DELLA LAGA TAPPA 1

Statistics

3 - 4

hrs

541

m

541

m

12

max°

Difficulty

FATMAP difficulty grade

Moderate

Description

Oltre alla sua bellezza,la principale caratteristica di questo percorso è quella di essere per metà dentro al Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga e metà fuori,e lungo il cammino ci si accorgerete che in alcuni punti è proprio il sentiero ad essere il confine. Il Parco Istituito nel 1991,è la terza riserva naturale protetta più grande d’Italia per estensione territoriale.

Dal Borgo di Cagnano (490 mt), situato su uno sperone di roccia il sentiero sale verso Costa Straccione,ed è ben evidenziato grazie al buon lavoro di un’associazione locale. Poi si scende dal Valico di San Paolo per arrivare in alcune pinete piantate recentemente. Si prosegue in direzione Case Rotili, un gruppo di case abitate dalle famiglie Rotili,giunte da Roma agli inizi del ‘900 per sfuggire all’epidemia di Spagnola. Dopo un paio di saliscendi si arriva all’acquedotto delle Tinnole,da dove sgorga l'acqua che dal 1913 ha servito le fontane di Acquasanta Terme fino alla costruzione dell’acquedotto pubblico. Si risale su una bellissima piana dove è possibile incontrare qualche gregge al pascolo. Infine si arriva ad un quadrivio, dove si può decidere in che direzione chiudere l'anello. Verso destra per Arola e San Gregorio, al centro Valledacqua e Paggese, a sinistra verso Cagnano e Acquasanta.